Home

21604734_dime-can-ma-no-italian-shizune-1SHIZUNE Shizune Suoni intensi, testi carichi di emotività e performance con grande passione, questi sono gli Shizune, quintetto vicentino (precisamente di Lonigo) attivo dal 2012 e subito affermatosi nel panorama italiano ed europeo. Oggi vogliamo parlare di quello che è stato il loro primo lavoro, uscito di preciso a febbraio 2012 Il titolo è lo stesso della band, si presenta un bellissimo vinile da 7”, disponibile in versione rossa o blu. Molto ricercate anche le grafiche che attirano per la loro cura. In totale abbiamo 7 tracce, si spazia dall’inglese all’italiano e pure il giapponese, cosa che personalmente apprezzo molto. Pezzi molto brevi e intensi, i testi sono molto personali e dotati di una poetica fuori da comune. Sicuramente i pezzi “simbolo” del disco a nostro parere sono Kiaros e ok anywhere, but not in , cantata appunto in giapponese. Evidenti sono le influenze dei gruppi simbolo come Raein, la Quiete e altri, ma nel complesso ci troviamo davanti ad un disco dotato di originalità e carattere, che sicuramente possiamo inserire tra i lavori meglio riusciti e originali di questi ultimi anni nel panorama italiano. Artista: SHIZUNE Titolo: SHIZUNE Formato: LP 7” BLU/ROSSO Tracce: Petit déjuneur en enfer ok anywhere, but not in Kairos Redshift Days of Vestena shit, i need more RAM Weekend at lake Vostok http://shizune.bandcamp.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *